“Albertazzi recita Dante nella città ferita”

“Giovedì sera, intorno a mezzanotte, vagando fra i vari canali tv quasi tutti monopolizzati dalle vicende pubbliche e private del presidente del consiglio sono finito casualmente su Rai 2. E ho visto Giorgio Albertazzi che recitava un canto della Divina Commedia davanti a casa mia. Sì, ho guardato bene. Era appoggiato a una fontanella che si trova proprio davanti al map (alloggio provvisorio) che mi è stato assegnato nel nuovo villaggio di Onna. Ho cominciato a seguire quell’evento televisivo che mi è parso subito straordinario. E per quasi un’ora non sono riuscito a staccare occhi e orecchi.”    –Giustino Parisse, Il Centro, October 3, 2009