Dante Labs Offers Whole Human Genomes for Coronavirus Research

“Dante Labs, a world leader in whole genome sequencing and data analysis, today announced the first part of its program to support global scientific research on Coronavirus, offering free genome sequencing services to research projects on Coronavirus.

[. . .]

Dante Labs will provide free whole genome sequencing services to research projects related to Coronavirus, to sequence individuals affected with the virus. In the first part of the project, the company will provide free whole genome sequencing for 200 individuals.

‘This is only the beginning of the program,’ Dante Labs CEO Andrea Riposati declared, ‘We are receiving support from some selected partners to expand the program to thousands of samples worldwide. At Dante Labs, we thought hard about how we could help society in this emergency. We chose to donate to science what we do best: the whole genome. Genomic studies on Coronavirus can help us defend ourselves against this threat as well as the next one.'”    —Business Wire, March 11, 2020

“L’Aquila, il ‘Girone dei golosi’ torna nel centro storico”

“Un’altra attività torna nel centro storico dell’Aquila. Sabato 25 agosto, alle 19, in via dell’Arcivescovado 25, riaprirà al pubblico, in una veste inedita e accattivante, la caffetteria ristorante il “Girone dei golosi”. Il locale e i relativi arredi sono stati progettati e realizzati interamente da artisti abruzzesi.

[. . .]

Il Girone dei golosi si presenta come un caffè artistico, con la presenza di quattro quadri appositamente realizzati dall’artista Srek (Stefano Cencioni), ispirati al Girone dei Golosi, nel Sesto canto dell’Inferno di Dante dove i dannati, sommersi dalla fanghiglia, vengono graffiati da Cerbero, mostro a tre teste.”    — L’Aquila, Abruzzo News, August 23, 2018

“Albertazzi recita Dante nella città ferita”

“Giovedì sera, intorno a mezzanotte, vagando fra i vari canali tv quasi tutti monopolizzati dalle vicende pubbliche e private del presidente del consiglio sono finito casualmente su Rai 2. E ho visto Giorgio Albertazzi che recitava un canto della Divina Commedia davanti a casa mia. Sì, ho guardato bene. Era appoggiato a una fontanella che si trova proprio davanti al map (alloggio provvisorio) che mi è stato assegnato nel nuovo villaggio di Onna. Ho cominciato a seguire quell’evento televisivo che mi è parso subito straordinario. E per quasi un’ora non sono riuscito a staccare occhi e orecchi.”    –Giustino Parisse, Il Centro, October 3, 2009