Francesca da Rimini at La Scala, Milan

Francesca-da-Rimini-La-Scala-Milano“15 April-13 May [2018]. This is the first time Francesca da Rimini, inspired by D’ Annunzio’s novel of the same name written in 1901, returns to La Scala in six decades.

“Zandonai’s opera, his most successful, was performed in Turin for the first time in 1914. This new La Scala production is conducted by Fabio Luisi and directed by David Pountney with Maria José Siri in the lead role. Pountney is a British theatre and opera director known for his productions of rarely performed or new works. Teatro alla Scala, Via Filodrammatici 2, www.teatroallascala.org.” — Posted on wantedinmilan.com

Progetto Clorofilla: Inferno XIII

INFERNO XIII

Progetto Clorofilla led a multimedia workshop in January of 2015 in which students from Liceo Vittorio Veneto in Milan, Italy write and perform art about Dante’s circle of the suicides in Canto 13 of the Inferno.

“Forse è vero che l’adolescenza è l’età più vicina alla morte e alla perdita. che non sa spesso tenere a cuore l’unica cosa che importa ossia la vita e i beni della vita. Ed è così che portiamo Dante nelle scuole parlando ‘attraverso’ gli alberi.

“Il poeta dice che c’è una selva che non è solo oscura, ma disperata. una selva in cui i suicidi sono gli unici che non si uniranno mai più al loro corpo. Gettata la loro anima in sterpi nodose che parlano e sanguinano, il corpo sarà appeso ad ogni albero come ad un patibolo, mentre le arpie straziano tutto. Gli scialacquatori vengono sbranati dalle cagne, corrono, corrono ma non c’è scampo.

“Durante il workshop i ragazzi impareranno a capire e leggere il canto, a creare un mondo attorno fatto di video, suoni e variazioni della luce col sistema della motion capture. una lettura performativa multimediale che parte dalla comprensione dell’avvenimento del senso e non solo dall’estetica dell’evento.”    —Progetto Clorofilla

Click here to view the workshop on Progetto Clorofilla’s website.

Francesco Gungui, Canti delle Terre Divise (2014)

canti-delle-terre-divise

Canti delle Terre Divise

Italian author Francesco Gungui completed the Canti delle Terre Divise trilogy this year: Inferno (2103), Purgatorio, and Paradiso (2014). Gungui’s young adult novels tell the story of Alec and Maj, two teenagers living in a dystopic city that resembles the landscape of The Divine ComedyGungui, a Milan native, is a popular young adult writer in Italy. The Canti delle Terre Divise series is his most recent work.

“Se sei nato a Europa, la grande città nazione del prossimo futuro, hai due sole possibilità: arrangiarti con lavori rischiosi o umili, oppure riuscire a trovare un impiego a Paradiso, la zona dove i ricchi vivono nel lusso più sfrenato e possono godere di una natura incontaminata. Ma se rubi o uccidi o solo metti in discussione l’autorità, quello che ti aspetta è la prigione definitiva, che sorge su un’isola vulcanica lontana dal mondo civile: Inferno.

“Costruita in modo da ricalcare l’inferno che Dante ha immaginato nella Divina Commedia, qui ogni reato ha il suo contrappasso. Piogge di fuoco, fiumi di lava, gelo, animali mostruosi rendono la vita difficile ai prigionieri che spesso muoiono prima di terminare la pena. Nessuno sceglierebbe di andare volontariamente a Inferno, tranne Alec, un giovane cresciuto nella parte sbagliata del mondo, quando scopre che la ragazza che ama, Maj, vi è stata mandata con una falsa accusa. Alec dovrà compiere l’impresa mai riuscita a nessuno, quella di scappare con lei dall’Inferno, combattendo per sopravvivere prima che chi ha complottato per uccidere entrambi riesca a trovarli…

“Il primo romanzo di una trilogia fantasy di grandissima potenza, scritta da uno degli autori italiani young adult più amati.”    —Amazon

“Dante e il cinema” Web Resource

Dante e il cinema is a rich web resource for exploring the enduring presence of the Divine Comedy in film and other visual arts. Created by Giuliana Nuvoli (Università degli Studi di Milano), the website’s references include everything from specific characters and direct citations, to cinematic glimpses into the visionary world suggested by the poem.  The website also includes an extensive bibliography on Dante in the history of film.

Visit the website here (currently available only in Italian).

See also Dante e il cinema‘s Facebook page.

Giuliana-Nuvoli-Dante-CinemaContributed by Giuliana Nuvoli

 

Illustrations by Mattotti, Glaser, and Moebius (1999)

lorenzo-mattotti-inferno-1999     milton-glaser-purgatorio-1999     moebius-paradiso-1999

In 1999, Nuages Gallery in Milan published these three illustrated editions of Inferno, Purgatorio, and Paradiso. See Nuages to learn more about the illustrators (Lorenzo Mattotti, Milton Glaser, and Moebius) and the project as a whole.

Lele Mora and the Ruby Sex Case

lele-mora-and-the-ruby-sex-case-la-repubblica-milano

Today (28 June 2013) Lele Mora, involved in the famous Ruby-sex-case as Berlusconi’s personal “talent scout”, delivered a speech in front of his judges stating that he wants to break free from the hellish (lustful!) hurricane to see the stars: “Voglio uscire da questa bufera infernale che mi ha tolto la luce voglio vedere le stelle e il cielo azzurro.”

Found at: La Repubblica Milano

See Also: “Ruby bis: Lele Mora in aula. L’udienza del talent scout dopo quella di Nicole Minetti e Emilio Fede (Diretta),” L’Huffington Post, June 18, 2013

Italian Commuting

italian-comuting-tim-parks   tim-parks-italian-ways

“Mr. Parks lives in Milan, where he runs a postgraduate translation program at Istituto Universitario di Lingue Moderne. Living here saves him from the hellish predawn 100-mile commute from Verona, a Dante-esque daily journey that he writes about at the outset of Italian Ways.”    –Rachel Donadio, The New York Times, June 7, 2013

See Tim Parks’ book, Italian Ways: On and Off the Rails from Milan to Palermo (NY: W. W. Norton, 2013)

“Going to Hell with Benigni”

going-to-hell-with-benigni“Actor brings Dante to TV screens but attacks Italian politicians before presenting Divine Comedy.
MILAN — Unlike Adriano Celentano, Roberto Benigni did not let Romano Prodi off the hook. Yesterday evening, the Tuscan comic spared no one, although most of his barbs, including the funniest ones, were directed at Silvio Berlusconi and the Centre-right. But there were also jibes at [foreign minister — Trans.] Massimo D’Alema and [justice minister — Trans.] Clemente Mastella.”    –Maria Volpe, Corriere della sera, November 30, 2007

Contributed by Patrick Molloy