Dante’s Last Laugh

“Dante Alighieri will forever be associated with Florence, city of his birth and the dialect he helped elevate such that it would one day become the basis of Italy’s national language. Yet when Dante died nearly 700 years ago this week, Florence isn’t where he ended up.

“The story of how Dante’s remains came to be in Ravenna isn’t that complicated. It’s how they came to stay there that gets strange.

“When the poet died, sometime between September 13-14th, 1321, he hadn’t seen Florence for some 20 years. Exiled for life after finding himself on the losing side of a war for control of the city, Dante spent the next several years roaming, defiantly refusing conditional offers to return home on terms he saw as unjust.” […]    –Jessica Phelan, The Local, September 14, 2018

L’Inferno delle Albe, Ravenna (2017)

Inferno-delle-Albe-Ravenna-2017“Ecco, presa con le dovute pinze la schematizzazione, una situazione analoga si presenta con il nuovo progetto del Teatro delle Albe. Va vissuto come spettacolo o come chiamata cittadina al teatro? Perché Inferno è entrambe le cose. Quale dunque la sintesi? Andiamo con ordine.

[…]

“Quello delle Albe non è un inferno filologico alla maniera dantesca, è una contaminazione di immaginari: passati e presenti. L’Inferno si fa veramente il luogo della perversione dell’io, quello in cui ciascuno si accanisce sul suo prossimo, bercia la propria ossessione, si strugge nella pena,  ma non sa dialogare, non riesce in alcun modo a stabilire una relazione. Ed ecco allora che la presenza purissima di Montanari e Martinelli più che una guida viene a rappresentare una fulgida luce nel buio eterno. Ecco che quell’unità pervicace, serena, limpida, nonostante le masnade di anime perse, marca la traccia di un ritrovarsi che è l’unica possibilità di vita, di vita vera, a questo mondo.” — Giulio Sonno, “Ma io, perché venirvi? Arte e partecipazione nell’Inferno delle Albe,” paperstreet.it (June 23, 2017)

Ravenna16 giugno 2017

INFERNO
Chiamata pubblica per la “Divina Commedia” di Dante Alighieri

ideazione, direzione artistica e regia:Marco Martinelli e Ermanna Montanari
in scena: Ermanna Montanari, Marco Martinelli, Alessandro Argnani, Luigi Dadina, Roberto Magnani, Gianni Plazzi, Massimiliano Rassu, Laura Redaelli, Alessandro Renda e i cittadini della Chiamata Pubblica

See also the review by Massimo Merino on doppiozero.it.

Dante in Ravenna

dante-a-ravenna

Contributed by Simone Marchesi

Peter Mann, “Dinner with Dante” (2014)

dinner with dante

The Quixote Syndrome, May 26, 2014

Gianfranco Casadio, Dante Nel Cinema (1996)

Dante Nel CinemaDante Nel Cinema is a scholarly work by Gianfranco Casadio which investigates Dante’s work’s influence in films.

Click here to view a review of Dante Nel Cinema in the publication Quaderni d’Italianistica.

 

 

 

 

Contributed by Dennis Looney