La Divina Commedia trova nuova vita nei cinguettii di Twitter

“La copertina sfondata, le pagine squarciate. Du-rante la Seconda Guer-ra Mondiale una copia della Divina Commedia frenò un proiettile vagante, evitando lamorte al proprietario che la custodiva in tasca. «È la provache Dante può salvarti la vi-ta», scherza Pablo Maurette,raccontando l’episodio. Questo 38enne argentino, professore di letteratura comparataa Chicago, è il protagonista di una rivoluzione culturale checorre su Twitter: la lettura, partecipata, del capolavoro di Dante ai tempi dei social.

“La formula è semplice: un canto al giorno, per centogiorni. Si legge, ognuno per conto proprio, poi si inizia a twittare per commentare leterzine e cercare spunti di analisi: i cinguettii si trasformano in note a piè di pagina. Il risultato? Un successo planetario. Dal Messico al Cile, dalla Francia all’Australia, migliaia di utenti di lingua spagnola (una bolgia, verrebbe da dire) hanno lasciato ogni speranza per unirsi al viaggio 3.0 guidato da Virgilio.” [. . .]    –Filippo Femia, La Stampa, February 2, 2018.

You can read the full article on La Stampa.

See other posts related to #Dante2018 here.

Contributed by Pablo Maurette (Florida State University)